Fiorella: lei e le sue ‘due vite’

Fiorella sembra essere uscita fuori da un testo di una canzone di Coez, uno di quei testi che ti ritorna in mente e che tieni bene in mente. Lei ha gli occhi scuri e intensi, una voce squillante e fiera. Fiorella è una donna felice e in carriera.

Ma per arrivare a questo punto ha dovuto percorrere  una lunga strada dove non sono mancate le salite, i buschi stop e qualche inatteso bivio, ma come dice il proverbio: “Non conta mai la meta ma il viaggio che si fa“. E come lo si affronta, aggiungo io.

Oggi vive a Milano, abita in una casa in Porta Romana, e da pochissimo ha cambiato posizione all’interno dell’azienda che, non solo l’ha scelta, ma voluta.

Fiorella si da giovanissima sogna di diventare giornalista. E per un periodo di tempo se ne dimentica ma poi la vita l’ha fatta tornare indietro per portarla avanti.

Che storia. Ed è una bellissima storia la sua. Perché ha sempre affrontato ogni cosa con il suo sorriso e credo che non ci sia niente di più forte.

E dove l’ha portata questa vita? Proprio dove il suo cuore voleva.

Nasce in un paesino della Calabria e come tanti giovani del sud-italia parte presto con un sogno in mano, un po’ di malinconia per ciò che inevitabilmente lascia, ma con tanta voglia di vivere a pieno l’esperienza universitaria in una tra le più ambite sedi universitarie del nord: Bologna.

Fiorella è brava, studia sodo e si laurea. Inizia sin da subito a lavorare in un’azienda di Roma, settore telecomunicazione, che non è certo il giornalismo, ma le permette di vivere bene, pagare un affitto corposo e dedicarsi anche all’amore.

E per un po’ di tempo il sogno di diventare una giornalista lo lascia nel cassetto. Che rimane socchiuso. Sceglie di continuare a lavorare nell’azienda di telecomunicazione anche dopo la laurea: “Solo per qualche tempo- pensava-giusto quello che mi serve per mettere qualcosa da parte”. Ma il lavoro continua e lei diventa sempre più brava, inizia così a scalare posizioni. Ed è proprio quando meno se lo aspetta che Fiorella, poco più che 25 enne si scontra con una delle parole che fanno più paura: cancro.

Le diagnosticano un male ad una caviglia: operazione e terapia immediata.

Ne esce viva, ne esce forte, ne esce salva. Quello che conta. Adesso sa però cosa vuole. E vuole riprendere in mano il suo sogno. Riparte dunque da zero unendo le sue passioni: cucina e scrittura. Apre così un blog e riprende a scrivere.

“Anche nel momento peggiore della vita bisogna capire cosa c’è di buono. Ed io ho sempre cercato di trovare questo. Il buono e l’ho sempre trovato. Da ogni esperienza bella o brutta”.

Fiorella riparte proprio da questo e riesce a vincere una borsa di studio per uno stage presso una redazione giornalistica. E supera tutte le selezioni. “i posti erano davvero pochi”, dice.

Inizia il lavoro con entusiasmo. Affronta le terapie, le supera e guarisce.

Da qui la sua carriera svetta. Ed arriva un’altra grande opportunità. Si chiama EatItaly e la sua posizione di addetta stampa ancora non esisteva all’interno di quest’azienda.

Inizia così una nuova avventura è Fiorella struttura tutto l’ufficio stampa romano dell’azienda food made in Italy per eccellenza. E lo fa così bene da diventarne anche il capo dello stesso ufficio.

Intanto, la sua vita cambia. Da ragazza che insegue un sogno, diventa una donna che vive nel suo sogno e compra anche una casa a Roma, proprio lì dove aveva vissuto in quegli anni. Casa nuova vita nuova. Le diceva la testa. Ma il cuore. Il cuore no. Quello lì batteva forte per un’altra città. Milano. Ed è così che questa donna esprime un desiderio ancora più forte dei precedenti, m Ma anche in questo caso tutto va per il verso giusto e inizia per Fiorella una seconda storia che la vede a Milano, in un altro ufficio, in un’altra casa, in un’altra vita.

Fiorella decide di mollare tutto per Milano, incantata dal fascino di questa città piena di vita. Vuole trasferirsi ma non ci sono possibilità nella sua azienda che l’ha vista nascere e crescere. Non ci pensa nemmeno per troppo dato che a luglio 2017 Fiorella aveva lasciato Roma per un’altra grande occasione che la vita gli ha dato. Le arriva una proposta di lavoro da Milano, settore ufficio stampa. Vogliono lei. Fiorella accetta senza farselo ripetere una volta. E parte verso una nuova avventura nella città che ha sempre sognato.

Oggi sorride e dice a tutte di non mollare mai, e di dare il massimo in ogni campo.

“Perché dopo ogni salita c’è sempre qualcosa di bello che sta lì ad aspettarti”.

 

 

 

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.