Ci siamo passati tutti e tutte da quelle delusioni d’amore che spaccano il cuore. Te lo fanno diventare piccolo piccolo. Ti senti mancare l’aria e i pensieri, questi, sono tutti concentrati verso l’oggetto di tanto amore, ma anche di tanto, tanto dolore.

Perché a me? Eravamo così belli, ci amavamo tanto! E singhiozzi. Io vi dico solo una cosa: ho talmente pianto per amore, nella mia vita, che adesso non posso fare a meno di riderci. Riderci su.

Chi è qui, di certo, se lo starà chiedendo. E’ possibile poi, un giorno riderci, su questo dolore, per questo dolore?

Certo che lo è. Potrebbe succedere subito. Oppure dopo un po’ di tempo. Ma succederà. E sarà come il sole dopo la pioggia. Sarà proprio così.

Ma come si fa nell’immediato? Quando non si ha voglia di uscire, parlare, mangiare? Come si fa a superare una delusione d’amore? L’ennesima.

Bisogna prima di tutto capire che, come tutte le cose, le rotture sono dei passaggi molto importanti in una vita di una persona. Perché se è vero che chiudono un capitolo della nostra vita e anche vero che ne aprono repentinamente un altro. Ed è proprio a questo che non si è preparati, o che peggio, ci si allontana dal cambiamento cercando di ‘sostituire’ quel vuoto con qualcuno.

Io non lo consiglio mai. Quello che invece bisogna fare, sin da subito, e cercare di prenderne consapevolezza.

Riuscire a pensare che si è in una nuova condizione di vita, single appunto. E che quella persona, quella che ci ha lasciati, non potrà condividere più nulla della nostra nuova vita. Pensare a quando, e se tornerà da noi, purtroppo è una ‘consolazione’ che arriva in maniera automatica.

Se ti fa sentire meglio pensarlo, fallo pure, ma quando non troverai chiamate o messaggi, quando le tue aspettative si scontreranno con la realtà, rischierai solo di stare peggio. Ma se vuoi guarire, se vuoi tornare a sorridere come prima dell’arrivo di questo amore, ecco cosa puoi fare.

1- Scrivere. Dare una forma ai propri pensieri fa stare subito meglio. Compra un diario, un quaderno e scrivi tutto quello che ti fa stare bene e quello che ti fa stare male. I pensieri che hai, anche quelli che non riesci a dire. Io ho iniziato un diario. Ho scritto di tutto. Pensieri belli, quelli meno. Oggi quando riapro quel diario ne capisco il valore e quanto tempo ho guadagnato conoscendo meglio me stessa.

2- Inizia qualcosa di nuovo. Lo so che è difficile ma è il momento giusto. Scegli una cosa che non hai mai fatto: un corso di nuoto, un corso di cucina, qualcosa che possa aiutarti a spostare i pensieri della tua mente, anche se per un’oretta o poco più, verso altro. Io ho iniziato a praticare pole dance qualche giorno dopo. Sono passati tre anni e continuo a praticare questo sport.

3- Musica. Ascolta quella che ti piace di più, che ti fa rilassare, piangere, sfogare. La musica è una medicina e ti fa stare bene.

4- Alimentazione. Curala. Questi sono i periodi dove il nostro fisico subisce uno stress, si tratta di un vero e proprio lutto. Non eccedere quindi con zuccheri e grassi. Mangia in maniera ‘sana’, partendo da quello che ti piace. Io come sfizio mi concedevo una galletta di riso ricoperta di cioccolato. E poi sushi, una volta a settimana, avocado, salmone, broccoletti, merluzzo. E un bicchiere di vino bianco.

5- Socialnetwork. Questo è un punto molto particolare ma solo chi ha vissuto una separazione in epoca 4.0 sa bene a cosa si va incontro. Ci sono varie scuole di pensiero, vari atteggiamenti. Io scrivo quello che secondo me può aiutare chi ha un cuore spezzato. ‘DELETE’.

Cancellare. Eliminare ogni forma di contatto vicino alla fonte del nostro malessere. Gli amici in comune capiranno e chi non lo farà, ecco non è proprio un grande amico o non sarà una gran perdita. La prima persona da eliminare da ogni rete social è chiaramente lui o lei. Molti non riescono. Molti diventano aggressivi quando gli viene consigliata questa azione e vi spiego anche il perché.

Quella del ‘collegamento social’ è l’unica forma di ‘contatto’ con questa persona. E’ come una mano invisibile che vi tiene aggrappati a lui o lei, che vi consola, o vi fa stare peggio. Eliminare quella persona dalle vostre vite è importante, averla a portata di click in ogni momento non vi aiuterà. Un giorno magari vi potrà fare sorridere una foto, o un suo post, ma non è di certo questo il momento.

Ma fidatevi, succederà.

6- Amici. Questa è la parte più importante. I vostri amici, comitiva, o altro. Capita che dopo una lunga relazione vi sentiate forse anche un po’ lontani o fuori posto. Ma è solo una sensazione. Passerà. Usate i social per contattare chi non vedete da tempo, sforzatevi ad uscire anche solo per un caffè, una colazione e poi, quando starete meglio, diventerà ape, passeggiata, serata ecc ecc.

Lasciatevi trasportare dalle situazioni nuove che troverete. Accettate consigli, e quando non avete voglia, rimanete con voi stessi. State solo cercando nuove energie.

7-Famiglia. Il nostro nucleo. Ci aiuta, ci protegge e ci mantiene forte. I genitori sono i primi veri consiglieri. Loro ci sono passati prima di noi e sanno bene, conoscendoci, cosa è più giusto per noi.

8-Spiritualità. Meditazione, preghiera. Quello che sia. Questo è un momento di crescita, di passaggio. Usiamo tutte le nostre risorse per superarlo. Quello che ci fa stare meglio che sia pregare o meditare.

9-Medicine. Sono contro all’assunzione di farmaci per superare una separazione ma dipende sempre dal nostro stato. Se cadiamo in depressione, che è un rischio reale, è meglio affidarci ad uno specialista per un po’ di tempo. Io l’ho fatto e oggi ne sono felice. Quindi lo consiglio a tutti. Ma se vi sentite forti usate qualche goccia di ‘I Fiori di Bach’. Vi aiuterà a riposare.

10-Attraversare questo dolore. Non c’è altro modo. Non scappare, non usare toppe, ma affrontalo con coraggio e forza. Passerà. Lo dicono tutti, lo avrei detto anche tu. Ed è l’unica cosa vera.

Ci vuole solo pazienza e fare amicizia con il tempo. Imparare a rispettare i momenti. A rispettare i nostri momenti.

Ogni amore è parte di noi. Ci lascia qualcosa e ci toglie qualcosa. Ma ci rende forti.

 

1 Comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.